Campionati del Mondo 1989: danza su ghiaccio

Marina Klimova e Sergei Ponomarenko durante le figure obbligatorie

All’epoca non lo potevo immaginare, ma spesso la specialità del pattinaggio che ho apprezzato di più è stata la danza. Se i migliori di solito sono fenomenali in tutte le specialità (non sempre, qualche gara deludente, con troppe cadute o esercizi non coinvolgenti, l’ho vista, ma non è la norma), è più facile che io apprezzi l’esercizio della decima coppia di danza piuttosto che quello della decima coppia di artistico, o del decimo pattinatore singolo.
Nel 1989, dopo una rincorsa al titolo durata diversi anni e sempre ostacolata da Natalia Bestemianova e Andrei Bukin, il successo è andato a Marina Klimova e Sergei Ponomarenko, primi in tutte le fasi della gara (figure obbligatorie, programma originale e programma libero).
Il programma originale, purtroppo in un video di pessima qualità:

Il programma libero:

Secondi si sono piazzati Maia Usova e Alexander Zhulin, con un secondo posto in ciascuna delle fasi della gara. Nel loro caso si trattava dell’esordio a livello mondiale.
Il programma originale (anche qui, pessima qualità):

Il programma libero:

Terza è arrivata la coppia per la quale avrei tifato fin dal primo momento in cui li ho visti, i fratelli Isabelle e Paul Duchesnay. Terzi dopo le figure obbligatorie, hanno eseguito solo il quinto programma originale e sono scivolati al quarto posto. Anche in questo caso il video del programma originale è di pessima qualità:

Il loro programma libero, il terzo, gli ha permesso di salire sull’ultimo gradino del podio:

Quarti sono arrivati Klara Engi e Attila Toth, autori delle quarte figure obbligatorie, del quarto libero e del terzo programma originale, cosa che gli aveva consentito di sperare di salire sul podio. Settimi si sono piazzati Stefania Calegari e Pasquale Camerlengo, all’epoca i più forti pattinatori italiani considerando tutte le discipline. Non sono mai andati sul podio ma i loro cinque piazzamenti fra i primi 10 ai Mondiali (e sono arrivati anche quinti alle Olimpiadi e quarti agli Europei del 1992) indicano una buona qualità di pattinata e una notevole regolarità. In seguito l’Italia avrebbe avuto alcuni campioni straordinari, ma intanto loro hanno continuato a farci vedere che pure da noi si poteva imparare a pattinare bene.
Tredicesima è arrivata un’altra coppia per la quale avrei tifato molto, anche se l’avrei notata solo in seguito. Sto parlando dei finlandesi Susanna Rahkamo e Petri Kokko, quindicesimi dopo le figure obbligatorie, tredicesimi nelle altre due fasi di gara e tredicesimi alla fine. Purtroppo non ci sono video, neppure di pessima qualità, quindi mi limito a postare la classifica:

1 Marina Klimova / Sergei Ponomarenko, Soviet Union, 2.0 (1, 1, 1)
2 Maya Usova / Alexander Zhulin, Soviet Union, 4.0 (2, 2, 2)
3 Isabelle Duchesnay / Paul Duchesnay, France, 7.2 (3, 5, 3)
4 Klára Engi / Attila Tóth, Hungary, 7.4 (4, 3, 4)
5 Susie Wynne / Joseph Druar, United States, 9.4 (5, 4, 5)
6 Larisa Fedorinova / Evgeni Platov, Soviet Union, 12.0 (6, 6, 6)
7 Stefania Calegari / Pasquale Camerlengo, Italy, 14.0 (7, 7, 7)
8 Karyn Garossino / Rod Garossino, Canada, 16.0 (8, 8, 8)
9 Sharon Jones / Paul Askham, United Kingdom, 18.0 (9, 9, 9)
10 Andrea Juklova / Martin Šimeček, Czechoslovakia, 20.4 (11, 10, 10)
11 Michelle McDonald / Mark Mitchell, Canada, 22.8 (13, 11, 11)
12 Dominique Yvon / Frédéric Palluel, France, 24.0 (12, 12, 12)
13 Susanna Rahkamo / Petri Kokko, Finland, 26.8 (15, 13, 13)
14 Andrea Weppelmann / Hendryk Schamberger, West Germany, 28.0 (14, 14, 14)
15 Anna Croci / Luca Mantovani, Italy, 30.8 (17, 15, 15)
16 Małgorzata Grajcar / Andrzej Dostatni, Poland, 32.0 (16, 16, 16)
17 Krisztina Kerekes / Csaba Szentpéteri, Hungary, 34.4 (18, 17, 17)
18 Diane Gerencser / Bernard Columberg, Switzerland, 36.4 (19, 19, 19)
19 Kaoru Takino / Kenji Takino, Japan, 38.4 (20, 19, 19)

 

Advertisements
This entry was posted in pattinaggio and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s