Campionati del Mondo 1990: coppie di artistico

Ekaterina Gordeeva e Sergei Grinkov

Per alcuni anni dire coppie di artistico equivaleva a dire Ekaterina Gordeeva e Sergei Grinkov. Erano loro la coppia d’eccellenza con i titoli ai Mondiali del 1985,1986, 1988, alle Olimpiadi del 1988, agli Europei del 1988 e 1990 e il secondo posto ai Mondiali del 1988 (una caduta li ha fatti arrivare alle spalle di Elena Valova e Oleg Vailiev) e agli Europei del 1986, mentre si sono ritirati dagli Europei del 1987 e non hanno partecipato a quelli del 1989. Ai Mondiali del 1990 si sono confermati ancora un volta i migliori per il loro ultimo titolo prima del breve e trionfale ritorno del 1994. Primi nel programa corto, primi in quello lungo anche se sono stati tutt’altro che perfetti, quarto mondiale in cinque anni assicurato.

Il programma corto:

Il programma lungo:

Il loro galà:

Ancora il galà:

Secondi si sono piazzati i canadesi Isabelle Brasseur e Lloyd Eisler, certo meno eleganti di Gordeeva Grinkov ma sempre brillanti nei galà, pieni di energia e capaci di movimenti incredibili. Eisler aveva già conquistato un bronzo mondiale nel 1985, e si era piazzato ottavo alle Olimpiadi del 1984, con Katherina Matousek. I suoi migliori risultati li ha ottenuti però con Isabelle, di sette anni più giovane. Nel 1988, al loro primo anno insieme, si erano piazzati noni alle Olimpiadi e settimi ai Mondiali, prestazione ripetuta anche ai Mondiali del 1989. Nel 1990 il salto di qualità, con il primo di cinque podi mondiali consecutivi, ai quali vanno aggiunti due bronzi olimpici. Forse perché canadesi li ho sempre guardati con una notevole simpatia. Quarti nel programma tecnico, secondi in quello libero, e medaglia d’argento assicurata.

Il programma corto:

Il programma lungo:

Una cosa curiosa che Scott Hamilton ha detto nel commento è che i due appartengono a zone diverse del Canata, tanto è vero che non solo hanno dovuto imparare a pattinare in coppia ma lei ha dovuto imparare l’inglese e lui il francese in modo da poter comunicare. Per la serie, se davvero si desidera qualcosa… direi che i loro sforzi, nel 1990 e negli anni successivi, hanno decisamente pagato.

Terzi Natalia Mishkutenok e Artur Dmitriev alla loro prima esperienza mondiale, anche se già erano stati quarti agli Europei del 1988 e terzi nei due anni successivi.

Il programma corto:

Il programma lungo:

Il galà:

Quinta è arrivata una coppia che si sarebbe sciolta di lì a poco, quella formata da Kristi Yamaguchi e Rudi Galindo per la decisione di lei di concentrarsi solo sulla competizione individuale. Fino a quell’anno Kristi avrebbe gareggiato in entrambe le competizioni, conquistando il titolo mondiale junior nel 1988 (l’anno prima aveva vinto il bronzo, sempre insieme a Galindo) e nazionale nel 1989 e 1990. A livello mondiale i migliori risultati sono stati i due quinti posti del 1989 e 1990, ed è stato certamente il suo doppio impegno a farmela notare. Impegno eccessivo per un’atleta che voleva diventare la migliore, così dopo questa competizione Kristi si è separata da Galindo, con gran dispiacere di lui, e si è recata in Canada per allenarsi al Royal Glenora, lo scesso club di Kurt Browning. Galindo, che dopo aver conquistato il titolo mondiale junior nel singolo nel 1987 aveva abbandonato questa specialità per concentrarsi sulle coppie, non ha trovato una nuova partner ed è ritornato all’individuale diventando nel 1996 il più vecchio pattinatore capace di vincere il titolo americano. Quell’anno si è piazzato anche terzo ai Mondiali, alla sua unica partecipazione nell’individuale, quindi si è ritirato.

Il programma corto (purtroppo di pessima qualità):

Il programma lungo:

La classifica finale:
1 Ekaterina Gordeeva / Sergei Grinkov, Soviet Union, 1.5 (1, 1)
2 Isabelle Brasseur / Lloyd Eisler, Canada, 4.0 (4, 2)
3 Natalia Mishkutenok / Artur Dmitriev, Soviet Union, 4.0 (2, 3)
4 Larisa Selezneva / Oleg Makarov, Soviet Union, 5.5 (3, 4)
5 Kristi Yamaguchi / Rudy Galindo, United States, 7.5 (5, 5)
6 Christine Hough / Doug Ladret, Canada, 9.5 (7, 6)
7 Mandy Wötzel / Axel Rauschenbach, East Germany, 10.0 (6, 7)
8 Radka Kovaříková / René Novotný, Czechoslovakia, 12.0 (8, 8)
9 Cindy Landry / Lyndon Johnston, Canada, 14.0 (10, 9)
10 Peggy Schwarz / Alexander König, East Germany, 14.5 (9, 10)
11 Natasha Kuchiki / Todd Sand, United States, 16.5 (11, 11)
12 Anuschka Gläser / Stefan Pfrengle, West Germany, 18.0 (12, 12)
13 Sharon Carz / Doug Williams, United States, 19.5 (13, 13)
14 Henriette Worner / Andreas Sigurdsson, West Germany, 21.0 (14, 14)
15 Catherine Barker / Michael Aldred, United Kingdom, 23.0 (16, 15)
16 Danielle Carr / Stephen Carr, Australia, 23.5 (15, 16)

Advertisements
This entry was posted in pattinaggio and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s