Daniela Silivas: le gare minori fra il 1987 e il 1988

Le gare che contano per una ginnasta sono Olimpiadi, Mondiali ed Europei. Le competizioni però non si esauriscono qui, ci sono World Cup, Giochi del Mediterraneo, Universiadi, campionati nazionali e svariate competizioni internazionali, che magari non ricevono l’attenzione dei media ma che per chi vi partecipa sono importanti. Possono essere test per le gare maggiori, sistemi per confrontarsi con le altre atlete e imparare a gestire le tensioni della gara, e dare soddisfazioni nel caso di risultati positivi. Questi i risultati ottenuti da Daniela Silivas nelle gare disputate fra il 1987 e il 1988.

Nel 1987 ha vinto il concorso individuale all’Avignon International. Lo so, lo avevo già detto ma preferisco citare anche se brevemente tutte le gare di quel biennio lasciando ad altri post alcuni approfondimenti.

Alla successiva DTB Cup – e a questa competizione ho dedicato ampio spazio qui: https://sportlandiamartina.wordpress.com/2014/04/03/daniela-silivas-la-dtb-cup-del-1987/ – ha vinto l’oro nel concorso individuale, l’argento nel volteggio, il bronzo nelle parallele asimmetriche e ancora l’oro nella trave e nel corpo libero.

Anche degli Europei ho già parlato (https://sportlandiamartina.wordpress.com/2014/01/12/daniela-silivas-i-campionati-europei-di-mosca-del-1987/), nell’occasione ha fatto ancora meglio vincendo l’oro nel concorso individuale, l’argento nel volteggio e ancora l’oro nelle “sue” specialità, parallele asimmetriche, trave e corpo libero.

Poi c’è stato il Gander Memorial, dove ha vinto l’argento nel concorso individuale. Non ho trovato indicazioni relative ai concorsi di specialità, quindi suppongo che non siano stati fatti. Questa la classifica:

1 Eugenia Golea ROM 39.100
2 Daniela Silivas ROM 38.800
3 Christy Henrich USA 38.550
4 Meiko Mori JPN 38.400
5 Andrea Ladanyi HUN 38.150
6 Martina Jentsch GDR 37.300
7 Nicoletta Dessena SUI 37.000
8 Ulrike Klotz GDR 36.800
9 Silvia Stilianova BUL 36.550
10 Park Ji Sook KOR 36.450

In seguito ha partecipato a un incontro Italia-Romania, dove è arrivata prima nel concorso a squadre e terza in quello individuale. Non sono riuscita a trovare i nomi delle due atlete che l’hanno preceduta.

Ai campionati nazionali ha vinto l’oro nei concorsi individuale, alle parallele, alla trave e al corpo libero.

Nell’incontro Svizzera-Romania ha vinto l’oro nel concorso a squadre e si è piazzata seconda in quello individuale alle spalle di Aurelia Dobre.

Poi c’è stata la Swiss Cup, una gara insolita in cui vengono conteggiati i risultati di un uomo e di una donna nelle rispettive discipline. Il titolo va quindi alla coppia di atleti e anche qui ha vinto, in questo caso insieme a Nicusor Pascu.

L’anno si è concluso con i Campionati del Mondo, di cui ho già parlato qui: https://sportlandiamartina.wordpress.com/2014/09/16/daniela-silivas-i-campionati-del-mondo-del-1987/. Nell’occasione ha vinto l’oro nel concorso a squadre, il bronzo in quello individuale (ha fatto un gravissimo errore alla trave che l’ha anche esclusa dalla finale di specialità) alle spalle di Aurelia Dobre e Yelena Shushunova, l’oro alle parallele e l’oro al corpo libero.

Ha cominciato il 1988 alla Chunichi Cup portandosi a casa tutti i titoli: oro nel concorso individuale, nel volteggio, nelle parallele, nella trave e nel corpo libero. In successo nel concorso indivivuale comunque è arrivato davvero per poco. Questa la classifica finale:

Rank Athlete Country VT UB BB FX Total
1st Daniela Silivaş 600px-Flag of Romania ROU 9.90 9.90 9.90 9.95 39.65
2nd Svetlana Boginskaya 800px-Flag of the Soviet Union URS 9.90 9.90 9.90 9.90 39.60
3rd Svetlana Ivanova 800px-Flag of the Soviet Union URS 9.90 9.85 9.85 9.90 39.50
4 Yulia Kut 800px-Flag of the Soviet Union URS 9.85 9.85 9.85 9.40 38.95
5 Wang Xiaoyang 800px-Flag of the People's Republic of China CHN 9.70 9.70 9.55 9.80 38.75
6 Aurelia Dobre 600px-Flag of Romania ROU 9.65 9.85 9.40 9.75 38.65
7 Meiko Mori 800px-Flag of Japan JPN 9.60 9.70 9.70 9.60 38.60
7 Elizabeth Crandall 800px-Flag of the United States (Pantone) USA 9.70 9.55 9.65 9.70 38.60
9 Antje Wilkenloh 800px-Flag of East Germany GDR 9.65 9.20 9.80 9.60 38.25
9 Yuriko Nanahara 800px-Flag of Japan JPN 9.65 9.20 9.80 9.60 38.25
11 Qin Qizhi 800px-Flag of the People's Republic of China CHN 9.70 9.10 9.55 9.70 38.05
12 Juliet Bangerter 800px-Flag of the United States (Pantone) USA 9.30 9.70 9.40 9.60 38.00
13 Deliana Vodenicharova 800px-Flag of Bulgaria BUL 9.60 9.25 9.15 9.90 37.90
14 Kayo Ota 800px-Flag of Japan JPN 9.60 9.00 9.45 9.70 37.75
15 Park Ji Sook 800px-Flag of South Korea KOR 9.60 9.70 9.35 9.05 37.70
16 Barbel Wielgoss 800px-Flag of East Germany GDR 9.70 9.75 8.60 9.40 37.45
17 Shoko Yamada 800px-Flag of Japan JPN 9.50 8.95 9.35 9.15 36.95
18 Kyung Lim Han 800px-Flag of South Korea KOR 9.50 9.15 9.00 8.80 36.45

Il volteggio:

Le parallele asimmetriche:

La trave:

Nel corpo libero ha eseguito un esercizio perfetto ma, come già alla trave, senza il suo solito sorriso. Suppongo ci fosse qualcosa che la disturbava (al di là della botta al naso che doveva aver preso non troppo tempo prima e che magari faceva ancora male):

Alla DTB Cup ha vinto l’oro nel concorso individuale, l’argento nel volteggio e nelle parallele, e ancora l’oro alla trave e al corpo libero.
Il volteggio nel concorso individuale:

Il corpo libero:

All’International di Romania ha vinto l’oro nel concorso individuale, l’argento nel volteggio e ancora l’oro nelle parallele.

La gara successiva sono state le Olimpiadi, ma di quella competizione parlerò abbondantemente più avanti. Ora ricordo solo che ha vinto l’argento nei concorsi a squadre (dietro la Russia) e individuale (dietro Yelena Shushunova), il bronzo nel volteggio e ancora l’oro in parallele asimmetriche, trave e corpo libero.

Poi c’è stato un triangolare Romania-Unione Sovietica-Svizzera, dove ha vinto i titoli a squadre e individuale.

La stagione si è chiusa con la Tokyo Cup, dove ha vinto solo un oro alle parallele asimmetriche e uno al corpo libero. In realtà non ho visto indicati altri piazzamenti, e nei siti che ho consultato sono indicati anche piazzamenti bassi come un sesto posto al volteggio nel French International del 1989 o un quinto alle parallele nella DTB Cup del 1985, quindi sospetto che abbia partecipato solo alla competizione di quelle due specialità che ha vinto.
L’esercizio alle parallele asimmetriche è preceduto da un’intervista. Io non sono in grado di capire quello che dice ma nei commenti al video qualcuno ha inserito questa traduzione:

now, after the olympics , I want to work more to become the world champion in Stuttgart. I also want to become a coach and a judge. In those two apparatuses I have Kut and Ivanova as my main oponents, because theyŕe vvery good, and I think we all are fighting for those two pieces.


Questo invece è il corpo libero:

Advertisements
This entry was posted in ginnastica artistica and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s