Campionati del Mondo 1991: il gala femminile

Kristi Yamaguchi

Dopo alcuni giorni dedicati a Carolina Kostner, alla quale ho voluto rendere omaggio per quella straordinaria atleta che è, torno ai Campionati del Mondo del 1991, nello specifico al gala femminile. Quinta si è piazzata Surya Bonaly. Purtroppo il primo video è di pessima qualità:

Questo invece si vede bene:

Ricordo che quell’anno la Bonaly era al suo terzo Mondiale senior (decima e nona negli anni precedenti) e che nel 1991 è anche diventata campionessa del Mondo junior (dopo un quattordicesimo, terzo e secondo posto ottenuti a partire dal 1988), ha vinto il suo terzo titolo francese in quattro partecipazioni (quarta nel 1988, poi sempre prima) ed è diventata per la prima volta campionessa europea (in precedenza era stata ottava e quarta). Il libero del Mondiale junior:

Quarta la sfortunata Midori Ito, danneggiata da un brutto scontro nelle fasi di riscaldamento del programma corto con Laetitia Hubert. Non ho trovato video. Per la verità non ricordo nemmeno se ha pattinato nel gala perché anche se ha completato la gara quello scontro le ha fatto davvero male e le sue condizioni fisiche erano quanto meno precarie. Questo è l’incidente:

Terza Nancy Kerrigan:

Seconda la campionessa americana, Tonya Harding, in quella che sarebbe rimasta la sua migliore stagione di sempre. La Harding avrebbe raggiunto una fama impressionante per il motivo sbagliato, l’aggressione alla sua rivale Nancy Kerrigan, nel 1994. Nel 1991 però era solo un’atleta e i propositi di darsi alla violenza non erano ancora nati nella sua mente. Sarebbe stato bello poterla ricordare semplicemente così:

Il titolo è andato per la prima volta a Kristi Yamaguchi, che ai campionati americani era stata sconfitta dalla Harding. Fino all’anno prima Kristi aveva mantenuto il doppio impegno nell’individuale femminile e nelle coppie di artistico con Rudi Galindo. Poi si è concentrata sull’individuale, è andata ad allenarsi al Royal Glenora di Edmonton, e con la maturità sono arrivati anche i successi. Ho iniziato a guardare pattinaggio artistico nel 1989 colpita dal triplo Axel di Midori Ito, e ho sempre ammirato la pattinatrice giapponese, ma la prima donna per cui ho davvero fatto il tifo è stata lei, Kristi. Il suo gala:

 

Advertisements
This entry was posted in pattinaggio and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s